Infiltrazioni ecoguidate

 

Per molti anni la terapia infiltrativa del dolore articolare o muscolo-tendineo è stata effettuata dallo specialista ortopedico o anche reumatologo   soltanto sulla guida delle mani e delle conoscenze anatomiche.

Queste metodiche danno risultati soddisfacenti soltanto in articolazioni come il ginocchio o l’anca che sono di maggiori dimensioni e tutto sommato raggiungibili anche con la sola guida delle mani.

Ma in tutti gli altri casi la guida ecografica è fondamentale per poter iniettare i farmaci nelle sedi specifiche .La guida ecografica ha sicuramente aumentato i successi della terapia infiltrativa nel ginocchio e nell’anca ,ma molto di più nella spalla.

In questa articolazione infatti senza la guida si può raggiungere soltanto la Capsula articolare, mentre con l’ecografia i farmaci possono essere infiltrati in maniera selettiva nella borsa subacromiale, nei tendini della cuffia dei rotatori deteriorati o addirittura rotti, nella guaina del bicipite, che un operatore con una adeguata esperienza nell’ecografia muscolo scheletrica o osteoarticolare può individuare e quindi raggiungere facilmente.

Non tutti sanno infatti che i farmaci cortisonici  devono essere iniettati soltanto nelle sedi protette da sinovia, non devono essere iniettati nei tendini, nei legamenti,nei muscoli, perché sono dannosi se iniettati nei tendini e nei muscoli o fuori dai compartimenti articolari.

Ecco perché la necessità della guida ecografica indispensabile in alcune circostanze.

 Quasi tutte le articolazioni e  tendini possono essere studiate ecograficamente e quindi raggiunte dai farmaci iniettati sotto guida ecografica : gomiti,polsi, mani, piedi con le rispettive articolazioni ed i gruppi di tendini e muscoli.

Artrosi, artriti,sinoviti post traumatiche,  borsiti, tendiniti, ecc, tutto può essere sottoposto a terapia interventistica ecoguidata con un ottima percentuale di successi, in mani esperte.

Immagine di intestazione del sito